newsletter amici del festival
animatori hotel a Genova
area clienti galleria fotografica
cerca nel programma
cerca
ricerca avanzata
Aree tematiche
Il festival giorno per giorno
Tipologia di evento

il Festival in Liguria

>Partnership internazionali

>il Festival a emissioni zero

>informazioni utili
>biglietteria on line
>biglietterie ed infopoint
>galleria fotografica
>spettacoli fuori abbonamento
>il Festival accessibile
>ristoranti amici del Festival
>la libreria del Festival

>mappa


cerca nel programma
cerca
>ricerca avanzata
Spettacolo teatrale

Candido
Viaggio tragicomico nel migliore dei mondi possibili
Adattamento teatrale di Tonino Conte e Emanuele Conte dal romanzo Candide di Voltaire
Scene e Costumi di Paola Ratto e Bruno Cereseto tratti dai bozzetti di Emanuele Luzzati
con Alberto Bergamini, Silvia Bottini, Enrico Campanati, Bruno Cereseto, Pietro Fabbri, Luca Ferri, Lupo Misrachi, Sara Nomellini



Voltaire e Candido, l’attore e la marionetta, la favola e il racconto filosofico.
Raccontare il mondo reale attraverso l’illusione funesta del migliore dei mondi possibili. Ma anche: la grande scenografia fantastica e il minimalismo della scena nera su fondo nero. Al Teatro della Tosse piace mischiare i generi e le tecniche: attori, marionette, maschere, magie e quando meno te lo aspetti, nello spettacolo esplode la scenografia di Luzzati, tutta colori e immagini di sogno. Questo spettacolo vuole essere anche una riflessione sulla scenografia, che rischia di scomparire dal teatro di prosa moderno impoverendolo irrimediabilmente. La scenografia, proprio grazie ad artisti come Emanuele Luzzati, nel teatro del secondo novecento, si è trasformata da semplice arredo a vero e proprio interprete. Dopo tutto si dice “messa in scena” di uno spettacolo, se la scena non c’è forse è più opportuno parlare di mise en espace. Il Teatro è comunicazione, partecipazione, coinvolgimento il Teatro della Tosse tenta di farlo ponendo al centro del proprio lavoro non l’attore, non il testo, non la regia e nemmeno la scenografia, ma tutti questi elementi in concerto tra loro, dando forma così ad un “sogno al cubo” in cui la fantasia dello spettatore trova stimolo per sempre nuove avventure.

L’idea di mettere in scena Candido nasce circa 5 anni fa da una conversazione fra Emanuele Conte e Emanuele Luzzati. Ha preso forma oggi, come terzo ed ultimo appuntamento - dopo lo spettacolo La mia scena è un bosco e la mostra Candido ovvero Emanuele Luzzati - di un 2008 che il Teatro della Tosse ha voluto dedicare all’amico e maestro a un anno dalla sua scomparsa. Il Festival della Scienza ha voluto unirsi a questo progetto: la trasposizione scenica del romanzo più importante di uno dei padri dell’illuminismo francese, Voltaire. L’illuminismo creerà le basi del moderno spirito scientifico grazie al “coraggio di servirsi del proprio intelletto”, come diceva Kant.
Questo appuntamento ha tutte le premesse per riuscire nella difficile impresa di far dialogare arte e scienza.



Il Teatro della Tosse prende il nome dalla sua prima sede, un teatrino di poco più di cento posti in una vecchia strada di Genova che si chiama appunto Salita della Tosse. E' stato fondato nel 1975 da personalità del teatro e della cultura: insieme agli ideatori Tonino Conte e Emanuele Luzzati, c’erano anche Aldo Trionfo, Rita Cirio, Giannino Galloni. Nelle stagioni che seguono, l'attività del Teatro della Tosse si sviluppa soprattutto su due direttrici. La prima è quella della creazione di un centro di programmazione teatrale e culturale, attento a quanto di più vitale si realizza nel campo dello spettacolo in Italia e nel resto del mondo, la seconda riguarda la realizzazione di spettacoli di propria produzione, secondo una poetica che non si riconosce in affiliazioni all'avanguardia o al teatro ufficiale, ma in una libertà di percorsi artistici che è anche una scommessa sulla possibilità di coniugare divertimento e approfondimento culturale. Dal 1987, grazie al Comune di Genova, il Teatro della Tosse ha una sala a misura dei suoi compiti: il Teatro Sant’Agostino, nel cuore della Genova antica. A coronamento di un successo sempre crescente nel 1995 il Teatro della Tosse diventa Teatro Stabile Privato, riconosciuto dal Ministero del Turismo e dello Spettacolo e nel 1996 riceve il Premio Ubu. Particolarmente interessante è uno sviluppo di questi ultimi anni di attività della Compagnia del Teatro della Tosse che, soprattutto d'estate, ha elaborato spettacoli ed eventi teatrali in spazi del tutto inusuali che hanno coinvolto migliaia di spettatori ad edizione. Il 2005, il trentesimo anno di attività, è l’occasione per dare corso alla trasformazione in Fondazione Luzzati Teatro della Tosse, riconosciuta dal Ministero dei Beni e Attività Culturali. Dalla stagione 2007 – 2008 Emanuele Conte diventa direttore del Teatro e Massimiliano Civica affianca Tonino Conte alla direzione artistica. '

> indietro  > scarica
Area tematica
Le diversità delle idee

Per tutti

Il 23, 24, 25, 28, 29, 31 ottobre, 1, 4 e 5 novembre, alle 21:00; il 26 ottobre e il 2 novembre, alle 16:00; il 30 ottobre alle 19:30.
Sono previste repliche mattutine il 24, 29 e 30 ottobre e il 4 e 5 novembre, alle 10:00

Teatro della Tosse
P.zza Renato Negri, 4

Spettacolo fuori abbonamento

Prenotazione: consigliata

>> english version   > area riservata   > contatti   > accessibilità   > credits