newsletter amici del festival
animatori hotel a Genova
area clienti galleria fotografica
cerca nel programma
cerca
ricerca avanzata
Aree tematiche
Il festival giorno per giorno
Tipologia di evento

il Festival in Liguria

>Partnership internazionali

>il Festival a emissioni zero

>informazioni utili
>biglietteria on line
>biglietterie ed infopoint
>galleria fotografica
>spettacoli fuori abbonamento
>il Festival accessibile
>ristoranti amici del Festival
>la libreria del Festival

>mappa


cerca nel programma
cerca
>ricerca avanzata
Evento Speciale

Il ronzio delle api
Il concetto di alveare come “superorgansimo”
Francesco Panella, Claudio Porrini, Paola Teti

La conferenza presenta il volume Il ronzio delle api (Springer Verlag Italia, 2008), nel quale l’autore Jurgen Tautz propone una nuova interpretazione del comportamento di questi insetti, basata sulle più recenti scoperte scientifiche. Secondo la visione classica l’alveare è una società perfetta, in cui i singoli individui svolgono il loro compito sotto il controllo della regina. Tautz introduce invece il concetto di “superorgansimo”, secondo cui l’alveare è un sistema complesso capace di autogestirsi e di adattarsi ai mutamenti dell’ambiente esterno. Ogni attività è il frutto della cooperazione, che avviene grazie ad un’efficace comunicazione tra le singole api, non più individui isolati, ma parti fortemente interconnesse di un unico insieme. Al termine della conferenza, una degustazione di miele per conoscere ancor più da vicino l’affascinante mondo delle api e dei loro prodotti.

Francesco Panella
Nato a Genova, un passato di studi classici, nel '75 lascia la città per fare l'agricoltore. Il primo amore sono i vigneti, il secondo, che resiste negli anni, le api. Dal 1980 è apicoltore professionista. Ora risiede a Novi Ligure (AL), dove conduce l'Azienda "Apiari degli Speziali", certificata dal Consorzio Controllo Prodotti Biologici. Oltre 800 alveari tra la provincia di Alessandria e l'Appennino ligure produce miele di acacia, millefiori, girasole, castagno e melata di metcalfa. Presidente di AAPI dall'84 al '94 è il presidente di Unaapi dal 1996. Collabora assiduamente con L'Apis, è Membro del Gruppo Miele del COPA COGECA.

Claudio Porrini
Laureato in Scienze Agrarie, è assunto come Collaboratore Tecnico presso l'Istituto di Entomologia "Guido Grandi" dell'Università di Bologna dal 1987. Dal 1980 collaborava con il Prof. Giorgio Celli, in ricerche riguardanti l'impiego dell'ape come indicatore biologico di vari contaminanti e nel censimento dei pronubi selvatici ai fini della definizione di un indice di complessità ambientale. Ha partecipato tra il 1983 e il 1987, al progetto IPRA-CNR e dal 1988, come coadiutore del Responsabile di U.O. (Prof. Giorgio Celli), al progetto finalizzato del Ministero Agricoltura e Foreste: "Lotta biologica e integrata alle colture agricole e alle piante forestali". Dal 1994 al 1996 è stato responsabile tecnico per il monitoraggio ambientale nel progetto “Life” promosso dalla Comunità Europea e dalla Regione Emilia Romagna. Nel 1997 è stato coordinatore nazionale del sottoprogetto “Ambiente” del programma di ricerca del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali denominato AMA (Ape, Miele, Ambiente). Dall’inizio della sua attività di ricerca collabora con l’Istituto Nazionale di Apicoltura di Bologna. Fa parte del Comitato scientifico della mensile di apicoltura “Lapis” e collabora con diversi altri periodici specializzati. Nel 2003 ha ricoperto il ruolo di Editor per il Vol. 56 (1) del “Bulletin of Insectology” . Nel corso del 2003 ha svolto una consulenza scientifica in Argentina, per conto dell’IAEA (International Atomic Energy Agency) di Vienna, presso il Centro atomico di Ezeiza (Buenos Aires) per organizzare una rete di biomonitoraggio dei radionuclidi tramite le api. Durante l’anno accademico 1997/1998 è stato nominato cultore della materia nel corso di “Apicoltura e Bachicoltura” per Scienze Agrarie, collaborando nell’attività didattica e facendo parte della Commissione esaminatrice. Dal 1983 ha partecipato a più di 150 iniziative fra convegni, congressi, conferenze, seminari, corsi, tavole rotonde, workshop e lezioni nel campo dell’apicoltura, della difesa del territorio, della salvaguardia dei pronubi selvatici e sull’impiego dell’ape come indicatore biologico.

Paola Teti
Laureata in Scienze Biologiche presso l’Università di Milano, ha conseguito un Master in Comunicazione della Scienza presso l’Università di Varese. Attualmente lavora come assistente editor presso la casa editrice Springer Verlag di Milano.'


La degustazione di mieli che segue l'evento è stata realizzata in collaborazione con Springer Italia e l’associazione UNAAPI - Unione nazionale associazioni apicoltori italiani.

> indietro  > scarica
Area tematica
Le diversità della vita

Da 15 anni

il 26 ottobre, alle 11:00

Biblioteca Berio - Sala dei Chierici
Via del Seminario, 16

Ingresso: Biglietti Festival

Prenotazione: consigliata

>> english version   > area riservata   > contatti   > accessibilità   > credits